APPROVATA DELIBERA M5S SU INSEGNE D’ESERCIZIO:

by • maggio 21, 2015 • Argomenti, Attività in Comune, Commercio e politiche lavoro, Comunicati, Consigli Comunali, Lavoro in Commissione, Legalità, locali, News, RisultatiComments (0)1076

Il Consiglio comunale approva la delibera del M5s che riduce di 600 euro il costo per le insegne d’esercizio e diminuisce i tempi di attesa da 6 mesi a un solo giorno

APPROVATA DELIBERA M5S SU INSEGNE D’ESERCIZIO:  <Anziché 675 euro si pagheranno 75 euro>

Grazie alla delibera del m5s verranno ridotti i costi delle insegne per i commercianti, si produrrà un tangibile snellimento delle procedure amministrative e saranno possibili aumenti di entrata per il Comune grazie sia alla richiesta di nuove installazioni perché meno onerose sia alla regolarizzazione di quelle ad oggi non risultano in regola

 

Il Consiglio comunale approva all’unanimità la proposta di delibera del M5s che  riduce di 600 euro il costo per le insegne d’esercizio e diminuisce i tempi di attesa da 6 mesi a un solo giorno.

<Siamo fieri e soddisfatti del lavoro svolto e del voto all’unanimità>

 afferma la capogruppo  Sabatini del m5s di Pescara

<la nostra proposta di delibera è arrivata sul tavolo della commissione finanze e tutti hanno lavorato in maniera collaborativa e partecipativa al suo miglioramento. Per questo in aula abbiamo ringraziato tutti quelli che hanno contribuito consentendo un risultato di reale impatto per le tasche dei commercianti che mette d’accordo tutti>.

La proposta del m5s nasce grazie alla segnalazione di un architetto, Giampiero Lettere, che da “semplice cittadino” alle prese con le anomalie burocratiche per la sua professione ha segnalato il problema ai pentastellati ed ha poi così potuto contribuire, con la sua competenza e professionalità, ai lavori in commissione intraprendendo la più efficace e nuova strada della democrazia partecipativa.

 <I commercianti non spenderanno più le 600 euro richieste ogni tre anni fino ad oggi per installare un’insegna d’esercizio> 

  afferma l’architetto Giampiero Lettere consulente tecnico portato in commissione finanze dal M5s

 <perché la delibera del m5s elimina il provvedimento autorizzativo COSAP che comprendeva i diritti di istruttoria, le onerose spese di registrazione del contratto all’Agenzia delle Entrate e innumerevoli marche da bollo. > 

Tutto questo si tradurrà quindi in un risparmio di 200 euro all’anno per i commercianti che, oggi, dopo la delibera del m5s, dovranno invece affrontare solo la spesa una tantum di 75 euro per i diritti di istruttoria e di segretaria necessari alla CIL (Comunicazione di inizio lavori) senza l’aggiunta dei 600 euro da versare ogni 3 anni per la procedura COSAP. Ulteriore conseguenza dell’eliminazione della procedura sarà il non pagamento del canone di occupazione che si aggira mediamente intorno ai 40/50 euro l’anno per l’insegna d’esercizio.

 < Abbiamo raggiunto tre obiettivi fondamentali>

 conclude la Sabatini

 <concreta riduzione degli oneri per i commercianti, radicalesnellimento delle procedure amministrative e verosimili aumenti di entrata per il Comune grazie sia alla richiesta di nuove installazioni perché da ora meno onerose sia alla regolarizzazione di quelle che ad oggi non risultano in regola.> 

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>