napolitano saggi

Arrivano i “saggi”

by • settembre 14, 2013 • Comunicati, localiComments (2)1020

Per noi la frase TUTTI A CASA ha sempre avuto un significato preciso e cioè che volevamo liberare il parlamento da una classe politica che non merita la nostra fiducia ma ora stanno facendo di tutto per renderla una frase ovvia.

Leggendo la Costituzione ci eravamo convinti che la nostra fosse una Repubblica parlamentare ed invece evidentemente ci sbagliavamo perchè siamo costretti a prendere atto che:

  • siamo di fatto nella Repubblica presidenziale di Re Giorgio,
  • da quando si è insediato il Parlamento non è stata approvate NESSUNA legge di iniziativa parlamentare (solo decreti del governo)
  • la riforma della Costituzione è affidata ad un gruppo di “saggi di nomina governativa”

e allora i parlamentari che li paghiamo a fare? a che servono? allora abbiamo torto quando gridiamo TUTTI A CASA?

Da domani i “saggi” sono al Villa Maria di Francavilla al Mare, un resort di lusso dove tra un idromassaggio ed una sauna penseranno a come cambiare la nostra Costituzione. E noi saremo lì ad accoglierli. Ovviamente è gradita la presenza di tutti quelli che hanno a cuore le sorti della nostra nazione.

I “saggi” dovrebbero partire da Roma alle 10,00 noi li spettiamo fino a quando arriveranno.

Comunicato stampa

Che il conclave dei  “saggi” abbia inizio…

MODIFICA ART. 138 DELLA COSTITUZIONE.
Le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali sono adottate da ciascuna Camera con due successive deliberazioni ad intervallo non minore di tre mesi (due per la Camera e due per il Senato, incrociate). Per la prima votazione non è richiesta alcuna maggioranza qualificata e, perciò, la legge costituzionale può essere approvata anche a maggioranza semplice. Nella seconda votazione è richiesta la maggioranza assoluta. Nel caso in cui la legge non sia approvata almeno dai 2/3, è possibile sottoporla a referendum di tipo confermativo, senza quorum, nel caso in cui ne facciano domanda un quinto dei membri di una Camera o cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali. La legge sottoposta a referendum non è promulgata, se non è approvata dalla maggioranza dei voti validi.

E’ ovvio che si vuole mettere mano agli strumenti di revisione della Costituzione, per poterla cambiare radicalmente e rapidamente. Ma con quali finalità? Il movimento 5 stelle di Pescara ritiene inopportuno che 35 persone nominate dal presidente del consiglio Letta e avallate dall’unico Presidente della Repubblica rieletto Giorgio Napolitano debbano riunirsi in un Hotel lontano da occhi e orecchie indiscrete di stampa e cittadini italiani per redigere un documento che conterrà le linee guida che dovrà seguire il “Comitato Bicamerale dei 40” che sarà a breve costituito appena arriverà la seconda approvazione delle due camere del disegno di legge costituzionale presentato da:

  • Presidente del Consiglio dei ministri (LETTA)
  • Ministro per le riforme costituzionali (QUAGLIARIELLO)
  • Ministro per i rapporti con il Parlamento (FRANCESCHINI)

Riteniamo che l’articolo 138 che stabilisce le modalità di variazione della costituzione prevede un iter che non ha bisogno di alcuna modifica perché è stato formulato dai nostri Padri Costituenti stabilendo tempi e modi ben definiti, per evitare colpi di mano di maggioranze non bene identificate a scapito di un Parlamento già esautorato delle sue funzioni, di minoranze che verrebbero automaticamente estromesse e soprattutto dei cittadini che hanno il diritto di essere partecipi di tali cambiamenti almeno attraverso una corretta informazione quindi con tempistiche non brevi. Per questi motivi non si comprendono i fini di questa forzatura di modifica dell’art. 138.

I saggi sono stati nominati in maniera arbitraria e al di fuori di qualsiasi ambito istituzionale. I CITTADINI ED I GRUPPI ABRUZZESI DEL MOVIMENTO 5 STELLE NON CI STANNO! Per questo motivo non rimarranno inerti ad attendere “la FUMATA NERA” di quello che ha il carattere più simile ad un “CONCLAVE” che ad un incontro nelle sedi e soprattutto nelle modalità “COSTITUZIONALMENTE INDICATE”.

Attenderemo ansiosi, calorosi e preparati i vecchi saggi al loro arrivo, con una manifestazione che si terrà domenica 15 settembre dalle ore 10,30 nello spazio antistante l’Hotel Villa Maria di Francavilla al mare.

Movimento 5 Stelle

Pin It

Related Posts

2 Responses to Arrivano i “saggi”

  1. antonello scrive:

    apprezzo molto ogni iniziativa volta a difendere la nostra costituzione , ricordo che Scafa era presente a Roma e sotto Montecitorio il 07-09 , per manifestare contro la volonta’ di modificare l’articolo 138 . Sarebbe auspicabile che , qualsiasi iniziativa futura che coincida con le attivita’ del m5s venga comunicata in tempo anche ai gruppi della ValPescara ( come Scafa ) , in attesa di risposta porgo , anche a nome del comitato cittadino , i nostri piu’ sentiti saluti . Buon moVimento a tutti

    • Massimo Di Renzo scrive:

      Ciao Antonello, so che siete stati a Roma e ne sono felice. Detto questo noi abbiamo comunicato l’iniziativa sia sul questo blog, sia alla newsletter del blog, sia sulle piattaforme facebook che gestiamo, sia attraverso conferenza stampa… abbiamo chiesto di fare un comunicato video a reti unificate ma non ce l’hanno concesso :-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>