La corsa notturna è un evento solitamente riservato ai corridori d’élite.

Poiché non è possibile vedere il percorso al buio, il corridore deve fare affidamento sui propri sensi dell’udito e dell’olfatto.

Correre di notte può essere una cosa molto pericolosa a causa di tutti questi fattori che rendono difficile per gli atleti seguire i regolamenti.

La corsa notturna sta diventando sempre più popolare. Ha guadagnato popolarità negli ultimi anni per il suo fattore di novità, dal momento che è difficile trovare gare che si corrono di notte.

Le gare notturne sono generalmente più brevi delle gare diurne, il che può renderle più difficili per le persone che non sono abituate a correre di notte.

Correre in montagna è un ottimo modo per esplorare un posto nuovo, ma può anche essere pericoloso. In effetti, correre in montagna ha maggiori probabilità di provocare lesioni gravi.

Il rischio di correre in montagna aumenta drasticamente con le corse notturne. Le gare notturne sono estremamente pericolose perché i corridori non hanno alcuna fonte di luce per vedere l’ambiente circostante di notte. Possono facilmente inciampare su terreni irregolari e cadere su rocce o radici di alberi che potrebbero rompersi le gambe o causare altre lesioni gravi.

Correre sulla sabbia

Anche se può sembrare un’acrobazia, molti corridori professionisti scelgono le gare notturne per allenarsi. Ci sono anche alcuni atleti che si allenano correndo sulla sabbia.

Essendo uno degli sport più popolari al mondo, la corsa è apprezzata da milioni di persone. Tuttavia, correre sulla sabbia è una storia diversa. Correre sulla sabbia richiede uno sforzo maggiore rispetto a correre sul marciapiede o sull’erba.

Gli eventi di corsa si svolgono durante la notte per ridurre l’inquinamento luminoso ed evitare interferenze da parte di altri corridori. In Francia è stata istituita una nuova serie di gare denominata “La Nuit des 100 Km”. Il primo evento si è tenuto lo scorso novembre e ha attirato oltre 400 partecipanti.

La Nuit des 100 Km è lunga circa 100 km, che comprende 3 giri di circa 5 km ciascuno. Tutte le distanze sono misurate su dune di sabbia in modo che non si sovrappongano alle gare diurne che si svolgono durante il giorno.

Le gare notturne sono uno dei tipi più popolari di eventi podistici. Si svolgono in diverse parti del mondo e in diversi tipi di tempo, alcuni addirittura in ambienti naturali come le dune di sabbia. Questo è un esempio di come la tecnologia ha consentito modi più interessanti di gestire le gare.

Le gare notturne fanno parte di una tendenza in crescita negli eventi podistici che hanno un terreno più variabile, possono svolgersi di notte e di solito hanno quote di iscrizione inferiori rispetto ai tipici eventi diurni.

L’evento delle dune di sabbia è stato creato da un gruppo chiamato “Runners Without Borders”. Un gruppo che fornisce aiuto ai rifugiati di tutto il mondo raccogliendo fondi attraverso eventi in corso. La gara è stata creata per i corridori che vogliono correre con le loro famiglie circa 30 minuti prima dell’alba nel loro viaggio verso l’Europa attraverso Grecia, Macedonia,

Ti potrebbe piacere: