FU IN AULA CHE LO CAPII

by • marzo 2, 2019 • Controinformazione, localiComments (0)13

Fu in aula che lo capii. Nel tuo primo intervento. Lo intuii subito che saresti stata perfetta. Con la tua dedizione, con la tua competenza e con quell’attenzione costante ad approfondire la migliore soluzione possibile. Con l’amore verso una città che sai guardare non per quello che è, ma per quello che potrebbe diventare. In questi anni ci hai stupito tante volte, per quell’intuito femminile che diventa un prezioso alleato nel decidere che non è il potere ad essere l’obiettivo, ma il prendersi cura di una comunità che chiede un cambiamento. Sono felice Erika che sarai tu il nostro candidato Sindaco. Lo pensai quel giorno, di quasi 5 anni fa, quando mi accorsi che eri la migliore tra noi. Quando compresi che eri la persona più giusta per rivestire questo ruolo. Abbiamo lavorato tanto, anche su di noi. Mettersi in discussione è stato un esercizio continuo ed oggi siamo pronti. Ti sarò accanto e sarà come sempre un privilegio. Perché, l’ho imparato da te: ogni ostacolo è un’opportunità se lo si affronta insieme.

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *