20140905-IMG_7340

GAME OVER: LE MASSIME CARICHE CITTADINE INDAGATE. IL “SISTEMA PD” CROLLA SOTTO LA SCURE DELLE MANCATE VERITA’.

by • ottobre 4, 2015 • Ambiente, Argomenti, Attività in Comune, Comunicati, Legalità, locali, News, Sanità e sportComments (0)844

GAME OVER: LE MASSIME CARICHE CITTADINE INDAGATE.

IL “SISTEMA PD” CROLLA SOTTO LA SCURE DELLE MANCATE VERITA’.

 

Il Sindaco ed il Vice Sindaco di Pescara indagati per la vicenda dell’ordinanza di divieto di balneazione dei primi giorni di Agosto. E con loro le massime cariche dirigenziali del Comune.

<E’ finita la credibilità di un Sindaco e di coloro che lo circondano, è finita la fiducia in un sistema di partiti, quello della sinistra, in cui non esistono voci fuori dal coro, in cui nessuno ha avuto il coraggio o forse meglio la dignità, di alzare la voce e chiedere di sapere la verità.

Una verità attorno a cui, invece, il primo cittadino e tutti i suoi adepti hanno costruito un castello fatto di scuse e “scaricabarili” in base al quale non esisterebbero responsabilità, mancanze e forse neppure il problema> commentano i Consiglieri comunali del M5S.

 

<Abbiamo assistito in Consiglio> continuano <ad un Sindaco spavaldo che leggeva sprezzante la propria arringa difensiva, passando in rassegna molti argomentazioni tranne una, la più importante: quando effettivamente ha scritto e protocollato la famosa ordinanza di divieto.>

 

Stando alla magistratura e agli avvisi di garanzia recapitati, proprio su questo starebbero mentendo tutti: il Sindaco che pensa che, non essendoci stati casi gravi di malattie, allora non esiste alcun problema, un Vice Sindaco che ride vistosamente dopo l’interrogatorio come se si trattasse di un gioco, il dirigente del settore tecnico Tommaso Vespasiano, che, a conclusione del quadro grottesco in cui il trio si trova rappresentato, si avvale della facoltà di non rispondere. Ed intorno a loro Consiglieri di maggioranza che continuano a ripetere che i bambini non si sono ammalati, che non ci sono stati ricoveri, che i pediatri non hanno segnalato emergenze e che quindi si sta parlando di nulla, come se il problema di una mancata ordinanza esistesse solo in presenza degli effetti.

 

<Ma oggi questo “gioco del silenzio” deve finire> ribadiscono i Consiglieri <Pescara è immobilizzata, quasi paralizzata, da mesi, per l’inefficienza e l’inadeguatezza degli attuali vertici di comando. Ripicche partitiche, ricatti politici, beghe e restituzioni elettorali sono le caratteristiche di un centro sinistra che per un anno e mezzo ha fatto solo danni a questa città e tace sul nodo fondamentale di tutta questa vicenda: la data dell’ordinanza.

 

 

Vi consigliamo allora di fare un atto di Amore per Pescara. Questa città non vi merita e non ha bisogno di gente come voi. Dignitosamente, per quanto ancora possibile, fate la valigia e liberate le vostre stanze. Fateci il piacere di andarvene. Il vostro tempo è finito.>

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>