fedea746cd0ecb257a1249d3a2a80bb1_XL

Giornata mondiale dell’acqua

by • marzo 22, 2014 • Comunicati, locali, News, Riflessioni a 5 StelleComments (0)1054

Partecipo da tanto alle riunioni dei Forum Abruzzesi Regionali per l’Acqua e in questo periodo abbiamo fatto tante battaglie per difendere il risultato referendario. Nel frattempo la legge di riordino proposta dai Forum è rimasta impantanata in regione. Questa legge oltre a garantire un minimo vitale di 50 litri al giorno ad ogni cittadino Abruzzese prevede la trasformazione delle società che gestiscono l’acqua da SpA a società di diritto pubblico, in due parole rispettano il voto referendario. Di seguito il loro messaggio
Massimo Di Renzo – Movimento 5 Stelle Pescara

Il 22 marzo è la giornata mondiale dell’acqua.
Non è una giornata neutra: perché l’acqua è un bene comune, vitale ed essenziale per tutto l’ecosistema; è dunque un diritto che deve essere garantito escludendo su di essa ogni tipo di speculazione.

L’acqua è pubblica, perché appartiene a tutti e a nessuno, e non può essere intesa, in nessun modo, come un bene privato. Ne l’acqua, né la sua gestione. La gestione dell’acqua deve essere partecipativa. Per nessuno è un segreto che il modello “pubblico” abbia enormi limiti: per questo pensiamo sia necessario un nuovo modello, all’interno del quale i cittadini e i lavoratori possano esercitare un controllo e partecipare alle decisioni che riguardano l’interesse generale.

L’acqua deve essere libera, non sottoposta allo sfruttamento antropico che ne massimizza i profitti e ingenera devastazione ambientale ed esclusione sociale. Il bene acqua è un bene finito e non può essere prosciugato a fini speculativi. L’acqua deve essere di qualità, perché come cittadini di società complesse e altamente inquinanti abbiamo il dovere di garantire la salubrità di bacini sotterranei, sorgenti, fiumi e laghi; anche per garantire la salute delle comunità che abitano i diversi territori.

L’acqua è un bene comune, e come tutti i beni comuni, va difesa dalla logica delle privatizzazioni e restituita alla riappropriazione sociale delle comunità territoriali.

RISPETTARE IL REFERENDUM
RIPUBBLICIZZARE IL SERVIZIO IDRICO
AVVIARE LA BONIFICA – FIRMA LA PETIZIONE

Nel nostro Abruzzo il risultato referendario è stato disatteso. In Regione giace da due  anni una proposta di legge quadro sull’acqua proposta dal Foro Abruzzese dei Movimenti per l’Acqua e sottoscritta da un ampio ventaglio di forze sociali senza che quasi nessuno si sia dato da fare per discuterla e cambiare. E questo mentre in Lazio la Regione approva all’unanimità una legge giusta di ripubblicizzazione e riorganizzazione per bacino del SII.

I sindaci dell’ACA di Pescara hanno eletto un amministratore delegato che per appianare i debiti di anni di corruzione ha chiesto il concordato preventivo dimostrando ancora una volta il carattere privatistico della società. Se i sindaci avessero trasformato l’ACA in società di diritto pubblico, come deciso ben due anni fa questo non sarebbe accaduto.

C’è una grave situazione debitoria e di corruttela delle altre società abruzzesi mentre nelle nuove tariffe dell’AEEG viene compreso in mondo mascherato quella remunerazione del capitale che il referendum aveva abolito. Il governo regionale è stato inesistente mentre non capiamo perche il tuttofare Commissario Caputi, stipendiato da anni per tenere sotto controllo il SII, non venga licenziato in tronco visto che non ha affatto raggiunto l’obiettivo. Nessuno prende atto del proprio fallimento e si continua a fare danni anche dal punto di vista ambientale e della salute. Addirittura si vuole rimandare al 2027 l’adeguamento della qualità dei fiumi, non ancora si avvia la bonifica dei siti contaminati e non si avvia una serie indagine epidemiologica.

Fai sentire anche la tua voce, organizzati per cambiare questa realtà opprimente ed ingiusta. Costruiamo una alleanza sociale ancora più forte che imponga la volontà popolare per avere un effettivo diritto all’acqua: pubblica, partecipata, libera e di qualità!
FIRMA LA PETIZIONE su www.avaaz.org cerca “DISASTRO AMBIENTALE IN VALPESCARA, VOGLIAMO LE BONIFICHE E L’INDAGINE EPIDEMIOLOGICA” mandaci la tua adesione e ti informeremo delle nostre iniziative.

Segreteria Operativa Forum Abruzzese
dei Movimenti per l’Acqua
tel. 3381195358 – 3332840594 – 3397244992
e-mail: segreteriah2oabruzzo@gmail.com

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>