I Want You

by • gennaio 5, 2013 • Riflessioni a 5 StelleComments (0)837

i want youIl Firma Day è stato un successo assoluto, 6000 firme raccolte in 10 giorni sono il segno tangibile che tutti i dati che ci danno in discesa sono solo frutto della disinformazione messa in atto dai media tradizionali; non ci credete? fate come faccio io, parlate con la gente e fate il vostro personale sondaggio, scommetto che troverete il MoVimento 5 Stelle molto più in alto di quanto dicono. Ma il lavor non è ancora finito. Ora stiamo girando i vari comuni per raccogliere tutti i certificati elettorali e presto depositeremo le liste. In poche parole siamo quasi pronti alla battaglia. Mq il bello/brutto viene adesso.

Dobbiamo difenderci dagli attacchi che riceviamo da tutti i lati, dai media che difendono il sistema, dai partiti che devono difendere i loro privilegi, dai consolati che cercano di ostacolare la formazione delle nostre liste all’estero, da Napolitano che ci manda a votare a febbraio (mai accaduto nella storia) perché nel prossimo Parlamento dovrà fare tutto il possibile per favorire un Monti-bis, dall’Europa-BCE che trema al pensiero che l’uscita dall’euro dell’Italia sveli l’imbroglio che sta affamando i popoli del sud-Europa.

Nonostante i messaggi rassicuranti di chi ci ha portato a questo punto e che ci promette un futuro radioso i dati dicono che le aziende chiudono, gli imprenditori si suicidano, le famiglie non arrivano a fine mese, i negozi sono vuoti; gli unici record riguardano deficit, disoccupazione e tassazione. E loro ancora lì, con la loro faccia di bronzo a chiedere di nuovo il voto. Sono come un medico che dopo averti curato male una ferita e averti provocato una cancrena ti spiega che l’unica soluzione è tagliare l’arto. Non so voi ma io vado di certo da un altro medico. Questi sono i nostri politici, una casta che cerca di salvarsi dal giusto processo che dobbiamo fargli, dal piccolo accertamento fiscale che gli abbiamo promesso in caso di vittoria.

I nemici sono tanti, forti ed agguerriti ma noi la battaglia dobbiamo vincerla perché non possiamo permetterci di perderla, perché siamo già in una situazione drammatica e non possiamo permettere a questa classe politica di completare l’opera, perché dobbiamo fermarli a tutti i costi. Ma per vincere abbiamo bisogno di Voi. Abbiamo bisogno che le persone capiscano che non è possibile lasciar fare gli altri sperando che tutto vada bene, abbiamo bisogno di cittadini che controllino, anche noi è ovvio, di cittadini che partecipino con azioni o idee. Bisogna capire che per far funzionare le cose ognuno deve donare un po di tempo alla collettività e che ognuno di noi è importante e può fare qualcosa.

Non dovete pensare che io sia il vostro salvatore. Io non sono venuto a salvarvi. Io non ho il potere di toccarvi e farvi passare le malattie, i problemi. Io sono qui per aggregare, per guardarvi in faccia perché siete Voi il cambiamento, non io.
Beppe Grillo

Puoi essere un attivista e partecipare alle Assemblee Pubbliche (questo il prossimo appuntamento http://www.movimento5stellepescara.it/?page_id=953): abbiamo bisogno di idee e persone che mettano a disposizione la propria professionalità nei gruppi di lavoro che dovranno proporre le soluzioni ai tanti problemi che ci assillano.

Puoi aiutarci donando il tuo impegno anche solo qualche volta come ad esempio controllando che non ci rubino i voti. Avremo bisogno di tantissimi rappresentanti di lista, persone che controllino il lavoro degli scrutatori e dei presidenti di seggio che possono annullare tanti dei nostri voti se non saremo presenti nei seggi (puoi dare la tua disponibilità scrivendo a info@movimento5stellepescara.it).

Puoi aiutarci anche semplicemente diffondendo i nostri messaggi sulla rete, parlando con gli amici, con i parenti, con i colleghi di lavoro, con i vicini di casa spiegando a tutti perché voterai per il MoVimento 5 Stelle.La casta avrà dalla dalla sua parte giornali e televisioni, noi avremo la rete e le persone come te e credimi se tutti ci impegneremo a fare qualcosa si alzerà un onda talmente alta che spazzerà via la casta con la forza di uno tsunami. Non dobbiamo lasciare niente d’intentato, dobbiamo arrivare al 24 febbraio dicendo “ho fatto tutto quel che potevo e questa vittoria è anche merito mio”.

Ci vediamo in Parlamento, sarà un piacere.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>