treno soppresso cover

Trenitalia isola l’Abruzzo

by • dicembre 14, 2013 • Argomenti, Comunicati, Comunicati, Iniziative, locali, Manifestazioni, News, Riflessioni a 5 Stelle, TrasportiComments (0)2396

IN PIAZZA PER DIFENDERE IL TRASPORTO PUBBLICO PER DIFENDERE I BENI COMUNI

Sabato 14 Dicembre , dalle ore 16.00, piazzale antistante Stazione ferroviaria di Pescara
Centrale

Domenica 15 Dicembre entrerà in vigore l’orario invernale di Trenitalia, che sferra un ulteriore colpo al sistema dei trasporti del paese e, in Abruzzo, il colpo sara’ fatale.

Basta scorrere l’orario stesso per capire che il medio Adriatico, con un focus sull’Abruzzo viene sostanzialmente isolato dai collegamenti diretti con il Nord del paese, come se non bastasse l’eventuale esclusione dai corridoi europei.

Mentre viene ancora impedito alla FAS (Ferrovia Adriatica Sangritana) di poter coprire “ il buco” del medio-adriatico, con delle corseFoggia-Bologna-Milano, Trenitalia stabilisce accordi con compagnie private di autobus, per trasportare i viaggiatori a Roma Tiburtina e poi ..imbarcarli nei treni ad alta velocità di Trenitalia!


L’amministrazione regionale abruzzese, latitante, non vara un piano del trasporto locale, non denuncia il contratto di servizio con Trenitalia, legittimando di fatto, le scelte scellerate di Trenitalia.
Non migliore sembra essere la situazione del trasporto su gomma, se si fa eccezione per la tratta Pescara - Roma e ritorno.
Assistiamo continuamente a tagli di corse delle linee pubbliche regionali, che aumentano l’emarginazione dei paesi e delle località pedemontane, mentre le compagnie private aumentano le corse sulle tratte redditizie (a più alta intensità di passeggeri) , creando doppioni di servizio, con partenze contemporanee e che creano, sul lungo periodo, diseconomie nel TPL per tutti gli operatori.

A questo punto riteniamo che i cittadini abruzzesi non debbano sopportare oltre alla farsa , anche la beffa.

Questi ed altri ancora ,sono i motivi per cui movimenti sociali e politici, che hanno dato vita alla vittoriosa battaglia referendaria contro la privatizzazione dell’acqua e del trasporto pubblico, hanno deciso di iniziare una interlocuzione tra movimento per l’acqua pubblica e movimento contro la privatizzazione del trasportopubblico che possa rafforzare entrambe le battaglie nel nostro Abruzzo per un futuro possibile e sostenibile.

Questi sono beni comuni dei cittadini (come la sanità, la scuola, l’ambiente) e devono servire non a far soldi, ne’ a nutrire le greppie politiche,molto fameliche nel nostro Abruzzo, bensì ad essere efficienti e ad aumentare la qualità della vita dei cittadini.

Il presidio di Sabato 14 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00, è l’esordio di un’azione congiunta dei Movimenti sociali coinvolti, tesa a denunciare una serie di misfatti dei quali i cittadini abruzzesi devono essere informati.
Invitiamo perciò la stampa e i media ad intervenire per conoscere ulteriori dettagli.

Il MoVimento 5 Stelle Pescara, Cobas Trasporti Abruzzo, Forum dei Movimenti Per L’Acqua, L’associazione per i diritti del cittadino Codici

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>