2017-05-27 02.13.44

IN PIAZZA SENZA BARRIERE

by • maggio 27, 2017 • Argomenti, Attività in Comune, Comunicati, locali, nazionali, News, SocialeComments (0)588


DISABILITA’: IL M5S ABBATTE LE BARRIERE DELLA CITTA’ E PARTE CON  LA RACCOLTA FIRME 

 

“In Piazza senza barriere”, al via l’azione M5S per sensibilizzare sul tema della disabilità e rendere la città davvero fruibile a tutti i cittadini. Per sollecitare, in maniera decisa, l’amministrazione comunale a portare avanti il pacchetto di documenti presentato dai 5 stelle, si agirà sia attraverso una serie di atti che saranno portati in consiglio comunale, sia attraverso una raccolta firme che sarà svolta in piazza in varie zone della città.

 

COSA PROPONE IL M5S?

L’attuazione del PEBA (Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche), l’eliminazione del pagamento dell’occupazione del suolo pubblico per pedane, rampe e scivoli che consentano la piena accessibilità ai locali commerciali cittadini, l’attuazione della consulta sociale dedicata ai problemi della disabilità, l’individuazione del disability manager e l’istituzione del garante dei disabili.

«Desideriamo portare al centro del dibattito politico cittadino, una volta per tutte, i temi della disabilità e dell’accessibilità» affermano i portavoce pescaresi «Il Consiglio Comunale si deve occupare delle istanze di tutti quei cittadini che ogni giorno vivono nella difficoltà e chi governa ha il dovere di rendere Pescara un modello virtuoso che consenta alle persone con disabilità di poter godere pienamente della nostra città eliminando, una volta per tutte, le barriere fisiche, sociali e culturali che impediscono la piena partecipazione alla vita cittadina».

«Abbiamo assistito ad un totale immobilismo sul tema, sono passati oltre due anni e mezzo dall’approvazione della nostra mozione che chiedeva l’attuazione del PEBA» continuano i pentastellati  «ma la maggioranza ha lasciato come lettere morte quelle volontà espresse dal Consiglio. La Giunta PD dovrebbe attivarsi e lavorare senza perdere più tempo per rendere Pescara una città inclusiva, non solo riguardo alla mobilità ma anche rispetto alle barriere sensoriali, uditive e visive in primis».

Su questo tema il M5s è stato promotore di un ordine del giorno votato all’unanimità dal Consiglio comunale e che ha consentito di introdurre un servizio di interpretariato per cittadini non udenti collegato con l’Ufficio Relazioni con il Pubblico in modo da supportare il libero accesso a tutti gli uffici ed ai servizi offerti dal Comune.

«Per sensibilizzare cittadini ed amministratori pubblici a queste problematiche, proporremo una serie di attività sul territorio atte a garantire la massima divulgazione delle nostre proposte» concludono gli esponenti M5S di Pescara «e ci adopereremo anche nel promuovere una raccolta firme attraverso cui portare la voce di chi, troppo spesso, non riesce a farsi sentire». A portare avanti questo pacchetto di proposte non saranno soltanto i portavoce del M5S al Comune di Pescara, ma questa battaglia di civiltà sarà fatta insieme ai portavoce M5S di Montesilvano e Spoltore, rispettivamente nei propri comuni di appartenenza.

«A Montesilvano, infatti nel marzo 2015, è stato approvato un nostro ordine del giorno che prevedeva l’adozione del “Piano di eliminazione delle barriere architettoniche” (PEBA) e la destinazione del 10% dei proventi annuali derivanti dai permessi a costruire e delle sanzioni in materia urbanistica ed edilizia alla realizzazione di interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche » commentano i consiglieri comunali di Montesilvano «Nel giugno 2015, sempre su nostra proposta, è stata poi approvata l’istituzione del Disability Manager. Successivamente, grazie a due nostri emendamenti al bilancio preventivo 2016 e 2017, sono stati installati alcuni giochi inclusivi nei parchi pubblici cittadini. Nonostante l’ottimo lavoro svolto dall’Ufficio Disabili, presente in città già dal 2007, ancora molto si può e si deve fare, per offrire ai cittadini con disabilità e alle loro famiglie un miglior utilizzo dei servizi pubblici. A nostro avviso occorre ancora maggiore attenzione e coordinamento tra gli uffici, per evitare casi come quello del recente rifacimento delle strisce pedonali nella zona Grandi Alberghi, in cui non sono stati realizzati i corrispondenti scivoli sui marciapiedi».

 

“Anche per il Comune di Spoltore” commenta Giorgia Cipriani “è importante poter semplificare ed agevolare il più possibile le persone con disabilità.Infatti nel nostro programma è inserito un punto che definisce la figura di un addetto, almeno una volta a settimana, che possa aiutare le persone sordo mute a svolgere tutte le pratiche che devono compiere assistendole passo passo nei vari uffici. Questi punti saranno per noi obiettivi di lavoro per i prossimi anni unitamente anche con il lavoro dei comuni di Pescara e Montesilvano,per dar forza e voce a queste realtà,spesso non ben considerate.”

 

Movimento 5 Stelle

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>