Pettinari

Interrogazione M5S sulla ristorazione nella Asl

by • settembre 30, 2015 • Argomenti, Controinformazione, locali, News, Sanità e sportComments (0)594

Il Consigliere regionale del M5S, Domenico Pettinari, in una interpellanza, ha chiesto di conoscere i criteri in base ai quali sia stato predisposto il capitolato d’appalto per l’affidamento del servizio di ristorazione ospedaliera e del servizio di lavaggio vettovaglie negli ospedali della Asl Vasto-Lanciano-Chieti.

La gara è stata effettuata (e aggiudicata) nelle settimane scorse per una durata di 12 mesi, con un ribasso del prezzo posto a base d’asta del 27%. In particolare, riferendosi a questa gara di appalto, il Consigliere del M5S intende conoscere se nel criterio di aggiudicazione del prezzo più basso sia stato scorporato o meno il costo del personale e della sicurezza dall’importo complessivo posto a base d’asta e soggetto a ribasso.

“Voglio conoscere con precisione

– incalza Domenico Pettinari –

se la Asl abbia provveduto ex ante a quantificare il costo del personale e della sicurezza nel capitolato d’appalto, anche in considerazione dei costi standardizzati predisposti dall’Osservatorio dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture (AVCP) e sulla base dei valori economici previsti dalla contrattazione collettiva stipulata dai sindacati comparativamente più rappresentativi, così come previsto dalla normativa del settore sopra richiamata”.

Nella interpellanza, poi, Domenico Pettinari chiede di conoscere “se risulta vero che la Cooperativa aggiudicataria dell’appalto abbia quasi totalmente scaricato il ribasso offerto sull’importo complessivo posto a base d’asta, pari al 27%, sul costo del personale, offrendo al personale assunto a tempo indeterminato, già impiegato in tali mansioni e riassorbito dalla stessa Cooperativa, un contratto di lavoro con una retribuzione ridotta di circa il 35% rispetto al compenso percepito dai lavoratori con il precedente contratto lavorativo, che – conclude Pettinari – contrasterebbe con le disposizioni legislative del settore e se lo stesso contratto lavorativo risulti in linea con i costi standardizzati predisposti dall’Osservatorio dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture (AVCP) e con i valori economici previsti dalla contrattazione collettiva stipulata dai sindacati comparativamente più rappresentativi”.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>