La politica impantanata

by • maggio 11, 2012 • locali, NewsComments (0)942

Ormai siamo alla farsa. Dopo mesi e mesi di analisi e controanalisi (a proposito: qualcuno sa che fine hanno fatto? le aspettiamo da gennaio), dopo mesi e mesi di riunioni e incontri oggi il Commissario Testa si dimette ammettendo così il suo fallimento.

E’ ancora una volta evidente che siamo amministrati da una classe politica incapace di risolvere i problemi della gente e troppo impegnata a creare emergenze per poi “risolverle” facendo fare affari ai propri amici, il “metodo Bertolaso” è ormai pratica comune. Una domanda ci sorge spontanea. Non è che stiamo aspettando che si creino tutte le condizioni per far fare grandi affari a qualcuno? I 50 milioni di euro stimati per il dragaggio del porto fanno gola a qualcuno? Noi una mezza idea ce la siamo fatta, attenti politici perché vi teniamo d’occhio…

Oggi il Movimento 5 Stelle vuole esprimere la propria solidarietà alla Marineria Pescarese che sta pagando sulla propria pelle l’inerzia dei nostri politici e vuole anche ricordare che il porto di Pescara è un pezzo importante dell’economia Pescarese che in un periodo di crisi economica meriterebbe ben altra attenzione. Tra attività diretta ed indotto secondo la Camera di Commercio si sono impantanati ben 25 milioni di euro negli ultimi 3 anni. In periodo in cui la crisi economica sta mordendo così ferocemente su tutte le famiglie non possiamo proprio permetercelo!

Eppure le soluzioni ci sarebbero. Sappiamo che sono state più volte prospettate alla nostra “classe dirigente” soluzioni interessanti che potrebbero risolvere definitivamente il problema del dragaggio del porto e di completarne la realizzazione rendendolo finalmente funzionale. Ma ovviamente queste proposte restano impantanate nei cassetti dei nostri amministratori.Vogliamo sapere perché!!!!!

Loro non si arrenderanno mai, noi neppure

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *