1422863426065.jpg--

La risposta del centro-sinistra è un’offesa all’intelligenza

by • dicembre 19, 2016 • Attività in Comune, Comunicati, Consigli Comunali, locali, NewsComments (0)1129

M5s su nomine politiche degli scrutatori:

< La risposta del centro-sinistra è un’offesa all’intelligenza. >

 

Il movimento 5 stelle attacca l’assessore ai servizi demografici Laura di Pietro per non aver fornito i nomi degli scrutatori indicati dai politici in occasione dello scorso Referendum del 4 dicembre e porta avanti la battaglia per attivare il meccanismo del sorteggio degli scrutatori presentando, dopo la mozione, anche la delibera ed il regolamento che consentono di superare, così, in tempi stretti il sistema delle nomine dirette e politiche che vige da anni nel Comune di Pescara.

< Abbiamo fatto una richiesta molto semplice e lineare> afferma la consigliera M5s Erika Alessandrini <ossia di “conoscere l’elenco dettagliato di tutti i nominativi segnalati da ciascun membro del consiglio comunale e della Giunta per ricoprire il ruolo di scrutatori”.  La risposta fornita dall’assessore Laura di Pietro è un insulto all’intelligenza>.

L’assessore, assente in Consiglio comunale non ha risposto, infatti, in aula all’interrogazione presentata da Erika Alessandrini, ma ha fatto pervenire al m5s un documento scritto che così risponde alla richiesta: “innanzitutto si fa presente che non esiste nessun elenco (inteso come lista di nomi) dettagliato di nominativi da tenere in considerazione per la nomina di scrutatore in occasione della passata consultazione referendaria; diversamente i nominativi sono stati forniti in modo disaggregato rispetto a ciascun consigliere/assessore e sottoposti alla commissione stessa che ha proceduto, a voti unanimi, alla nomina degli scrutatori”.

< L’assessore Laura Di Pietro, dopo non essersi neanche accorta di essere lei stessa presente tra le riserve degli scrutatori, continua a dimostrare la sua inadeguatezza in questa vicenda portando avanti un maldestro tentativo di giocare con la parole> sottolinea la capogruppo M5s Enrica Sabatini < Probabilmente pensa di poter prendere in giro il movimento 5 stelle ed i cittadini che chiedono trasparenza e di evitare, inoltre, di assumersi la responsabilità di quanto avvenuto sotto la sua presidenza nella commissione elettorale, nascondendosi dietro alla pretestuosa differenza tra “elenco inteso come lista di nomi” e  “nominativi forniti in modo disaggregato’. >

Sulla vicenda delle nomine politiche degli scrutatori nel Comune di Pescara e definita su giornali locali e nazionali come “parentopoli” e “lottizzazione dei seggi tra destra e sinistra”, il movimento 5 stelle di Pescara chiede chiarezza da oltre un mese e continuerà presentando, se necessario, un’altra interrogazione all’assessore Di Pietro specificando che vengono richiesti “i nominativi che ciascun consigliere/assessore ha fornito in maniera disaggregata e che sono stati sottoposti alla commissione stessa che ha proceduto, a voti unanimi, alla nomina degli scrutatori”.

< Certamente non saranno i giochini semantici sull’insiemistica ad impedirci di ricostruire quella rete di scrutatori legata da rapporti di parentela e di appartenenza politica che è emersa in maniera dirompente sulla stampa> afferma la consigliera M5s Erika Alessandrini < ed inoltre, visto che l’amministrazione non ha ancora dato seguito alla volontà espressa dal Consiglio comunale di superare il meccanismo delle nomine con quello del sorteggio, abbiamo presentato noi stessi una delibera ed un regolamento che rendono quest’ultimo operativo in tempi brevissimi>.

La proposta del movimento 5 stelle, chiede di sorteggiare gli scrutatori dando priorità alle classi meno abbienti e di attivare tale meccanismo già dalla prossima tornata elettorale. L’obiettivo è quello di garantire trasparenza, indipendenza, rotazione ed imparzialità e contrastare con forza i vigenti meccanismi di nomine dirette che possono innescare possibili voti di scambio, rapporti clientelari o creare “reti di scrutatori” in grado di inquinare il risultato elettorale.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>