andrea-mascitti-2

L’EPILOGO DI CULTUROPOLI

by • marzo 29, 2014 • Argomenti, Comunicati, Comunicati, Cultura, Dibattiti/Incontri, nazionali, NewsComments (0)7958

Stiamo assistendo in questi giorni alle ennesime consuetudinarie spettacolarizzazioni degli avvenimenti  sui canali televisivi pubblici e reti commerciali, ci riferiamo in questo caso all’ ‘Affare Cultura’ o meglio, alla vicenda abruzzese che ha interessato l’ex assessore alla cultura della Regione Abruzzo, Luigi De Fanis, per presunte fatture gonfiate richieste ad Andrea  , organizzatore di eventi culturali.

La cultura è un bene comune che tutti i cittadini, ma soprattutto chi ci amministra, dovrebbero tutelare con la massima attenzione, riconoscendone un valore inestimabile.

Negli ultimi anni i finanziamenti per la cultura sono stati impiegati con logiche e criteri “soggettivi” , ignorando completamente l’unico criterio possibile da considerare come parametro di scelta: quello meritocratico.

Il movimento 5 stelle Pescara, dopo aver seguito con attenzione il caso ‘Culturopoli’, e sempre attento al tema della legalità, ha preso contatti con Andrea Mascitti, con l’intento di comprendere e approfondire la vicenda a telecamere spente. Lo sviluppo  è stato sconcertante: in seguito alla denuncia alle autorità, qualsiasi onesto cittadino si sarebbe aspettato almeno la solidarietà e il riconoscimento del valore del lavoro prodotto, a differenza del sottile, strisciante, ma evidente isolamento da parte sia delle istituzioni che degli stessi ambienti culturali.

 

Ricordiamo che, il MARIO NASCIMBENE AWARD, Concorso Internazionale di Musiche per Film che si tiene in Abruzzo dal 2002, giunto all’ottava edizione, è diventato un punto di riferimento certo e una delle poche occasioni di mostrare il proprio talento per tanti compositori che si avvicinano alla musica per il cinema. Il Premio, in seguito a quanto accaduto, sembra essere destinato a restare una delle tante opere incompiute a causa del malaffare e della corruzione che affliggono il nostro paese.

Il Movimento 5 stelle di Pescara, ha raccolto l’appello di Andrea Mascitti, non entrando nel merito della polemica ma cercando una soluzione concreta per evitare  che una produzione di tale rilevanza vada perduta si occuperà di portare a termine il prestigioso Premio utilizzando uno strumento di“crowdfunding” civico, attraverso il quale coinvolgere i cittadini che hanno a cuore la legalità e la cultura e desiderano sostenere gli sforzi e l’encomiabile lavoro degli operatori del settore.

Con l’auspicio che il risultato delle prossime elezioni regionali possa portare un profondo rinnovamento della classe politica che veda nella prossima legislatura regionale il ripristino della LEGALITA’.

Ufficio stampa M5S Pescara 

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>