23794923_1503419756372649_3497597939877943417_n

OGGI SI CHIUDE UN CERCHIO

by • novembre 30, 2017 • Controinformazione, locali, nazionali, News, UncategorizedComments (0)157

Oggi si chiude un cerchio.

Nel mio primo Consiglio Comunale e del M5s a Pescara – tre anni fa – decidemmo di denunciare con forza un modo di fare politica basato su restituzioni di favori elettorali e su una mera spartizione di poltrone.

Contestammo fortemente la scelta del Sindaco PD di nominare come assessore al patrimonio la figlia diciannovenne del presidente di una lista civica che aveva appoggiato lo stesso primo cittadino nella competizione elettorale.

Ritenemmo questa scelta un triste esempio di quanto la vecchia politica, sotto le vesti di un falso rinnovamento, si dimostrasse inadeguata, ricattabile e ricattatoria, ricordando così tanto quel familismo amorale – di cui scriveva Edward Banfield – che guarda ai vantaggi materiali ed immediati della propria famiglia in totale avversione al benessere della comunità.

Per queste mie parole fui trascinata in tribunale con una richiesta di risarcimento danni da 250 mila euro.

Oggi – dopo tre lunghissimi anni – una sentenza mi dà ragione su tutti i fronti.

Le espressioni da me usate – seppur dal tono aspro e graffiante – sono risultate essere connotate da un contenuto esclusivamente politico. Inoltre, viene definito come “corrispondente al vero il nucleo del messaggio politico da me diffuso in ordine alla logica spartitoria post elettorale, insensibile alla valorizzazione delle reali professionalità” sottesa alla suddetta nomina.

In questi anni ho ricevuto il supporto di moltissimi cittadini e del mio avvocato ed amico di battaglie Andrea Colletti.
Non è stato facile e ringrazio tutti di cuore. Ci sono stati momenti duri anche e soprattutto quando il pensiero di molti era: “il sistema vincerà sempre”.

Ma oggi so che non è così.
Il “bullismo giuridico” di chi ti trascina in tribunale anziché confrontarsi in un’aula democratica, è stato sconfitto.

Oggi vince la libertà di espressione.
Vince la critica politica e vince il coraggio di tutti quei cittadini che hanno deciso di pronunciare ad alta voce quello che molti – per tanto e troppo tempo – non hanno mai avuto il coraggio di dire.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>