Pedoni: sicurezza in 3 passi

by • ottobre 9, 2012 • Riflessioni a 5 StelleComments (0)887

Ho un pò di tempo libero, che bello, vado a fare una passeggiata rilassante…

A chi non è mai passato per la mente un pensiero così? E magari è anche uscito per farla, solo che quando è tornato non era esattamente rilassato soprattutto se ha dovuto proteggere un bambino dalle insidie che una semplice passeggiata ci può presentare.

Qualcuno evita proprio il problema restando chiuso in casa il più possibile uscendo solo per le urgenze, per andare a fare la spesa o a pagare le bollette e soprattutto se si tratta di un anziano o un bambino purtroppo la scelta diventa quasi obbligata.

La maggior parte di noi invece è ormai così abituati a marciapiedi dissestati, buche in strada, strisce pedonali evanescenti, barriere architettoniche e aria inquinata che ormai non ci fanno più nemmeno caso; è come se fosse tutto normale. E invece NO, NON E’ NORMALE.

La città dovrebbe essere l’habitat naturale di tutti noi, un luogo dove vivere in serenità ed invece si rinuncia persino ad un’attività che ha indubbie ripercussioni positive sulla propria salute. Oggi per tante ragioni si cammina troppo poco. I motivi sono tanti,anche culturali infatti anche per brevi distanze chi può, in genere, prende la macchina. E invece camminare fa bene al corpo, alla mente e all’aria. Una vita sedentaria può causare malattie cardiovascolari e obesità mentre camminare ha effetti benefici sul sistema nervoso, rilassa e favorisce il sonno, abbassa il colesterolo, la pressione, la frequenza cardiaca, aiuta il cuore. E allora dobbiamo assolutamente riprenderci il diritto a fare una BELLA PASSEGGIATA e possiamo farlo in 3 piccoli passi

PRIMO PASSO: LA CONSAPEVOLEZZA
Abbiamo pensato che fosse utile mettere a disposizione di tutti un mezzo per valutare con precisione quali e quante difficoltà incontriamo in una semplice passeggiata. Un semplice questionario con 5 domande per valutare oggettivamente i problemi riscontrati. Scarica il modulo cliccando qui

SECONDO PASSO: L’AZIONE PERSONALE
Una volta scaricato e riempito il modulo non dobbiamo metterlo nel cassetto ma dobbiamo usarlo per migliorare la situazione intorno a noi e possiamo farlo in 2 modi: agendo in prima persona e facendo pressione sugli amministratori. Per la prima basta seguire i consigli che trovate cliccando qui per la pressione sugli amministratori vi aiutiamo noi.

TERZO PASSO: LA PRESSIONE SUGLI AMMINISTRATORI
Il MoVimento 5 Stelle Pescara si impegna a raccogliere tutte le vostre segnalazioni, ad elaborarle e ad inviarle alle autorità competenti in modo da “incoraggiarli” a risolvere i problemi nel più breve tempo possibile. Basta inviare il modulo compilato a info@movimento5stellepescara.it e al resto pensiamo noi. Ovviamente più moduli avremo e maggiore potrà essere la pressione che potremo fare. Quindi scarica il modulo, compilalo e inviacelo al più presto. Aiutaci a far pressione su chi ci amministra…

Perché loro non si arrenderanno mai, NOI NEPPURE

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>