enrica-sabatini-erika-alessandrini-m5s-pescara

PERCHE’ (STRA)PAGHIAMO I PARCHEGGI?

by • luglio 11, 2015 • Argomenti, Lavori Pubblici, locali, News, TrasportiComments (1)776

‪#‎M5S‬ Aperto un altro cassetto.
< PERCHE’ (stra)PAGHIAMO I PARCHEGGI? >

- Tre anni fa LA DESTRA pagò, con soldi pubblici, 63 mila euro per un “piano urbano della sosta” e la SINISTRA la attaccò per non averlo usato, sperperando così denaro pubblico.
- Oggi che la SINISTRA è al governo e continua a non usarlo, la DESTRA la attacca per non aver utilizzato il piano da loro stesso pagato e per il quale sono stati accusati di sperpero di denaro pubblico.

E dopo aver fatto tutto questo, cosa ci propone il bel partito unico?
- La SINISTRA mette a pagamento per i residenti i parcheggi sotto casa e persino quelli in aree vincolate della riserva dannunziana.
- La DESTRA invece fa addirittura la raccolta firme per mettere parcheggi a pagamento sulla strada parco.

E perché?
Perché la verità è che vogliono far pagare SEMPRE ai cittadini, con tasse e parcheggi, i danni di dieci anni di errori delle loro amministrazioni di destra e di sinistra.
Noi un’ ‪#‎AltraSoluzione‬ la abbiamo, ma non credete che sia il caso anche di indagare su tutte le loro responsabilità e, dopo avergli fatto pagare i danni commessi, accompagnarli gentilmente, uno alla volta, fuori dalla porta?
Io penso proprio di sì.

[articolo de Il Centro - Quotidiano d'Abruzzo --> http://bit.ly/1KYgNNg]

Pin It

Related Posts

One Response to PERCHE’ (STRA)PAGHIAMO I PARCHEGGI?

  1. Francesco De Simone scrive:

    Mi risulta che a Pescara esiste ancora una delega per l’attuazione dell’Agenda21 Locale (cos’è? Boh!), affidata ad una giovane assessora. Questo protocollo per cui la nostra amministrazione alcuni anni fa beneficiò di un consistente contributo, consumato da alcuni beneficiati a scrivere supercazzole, era affidato alle cure di un valido assessore del PRC il quale, non godendo dell’indispensabile appoggio dell’allora Sindaco D’Alfonso, pensò bene di dedicarsi ai cani notoriamente delega da cui si trae buon consenso elettorale. L’Agenda21 Locale e la collegata Carta di Aalborg richiede un forte impegno olistico soltanto per avviarne l’attuazione che poi deve durare indefinitamente nel tempo. Solo così si possono affrontare le problematiche che pone il moderno stile di vita qualora sfugga il controllo sul consumo di energie, sulla purezza dell’aria, sulla serenità sociale ecc, apportando condivisi correttivi in questi ambiti e sullo stesso moderno stile di vita. E’ da tempo codificato che queste problematiche che coinvolgono “Gaia” nella sua globalità, possono essere affrontate e risolte solo a livello “Locale”.Un aspetto importante dell’Agenda è la mobilità e quindi anche i parcheggi. Altri “Locali” hanno operato da tempo. e continuano ad operare. A Pescara? pensiamo agli arredamenti urbani con i quali si magna. Pensiamo ad andare in automobile e a maledire autobus e ciclisti, Siamo sempre più ingordi di parcheggi e gli attuali amministratori, nell’accidia della stragrande maggioranza dei cittadini, ne traggono risorse per magnare e andare avanti. Solo il “MoVimento” può avere l’interesse e anche la forza di invertire l’andazzo. E’ difficile ma diamoci da fare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>