Perché?

by • maggio 10, 2013 • UncategorizedComments (2)1923

imageL’Associazione Sportiva Orione è fuori dalla piscina provinciale. Le forze dell’ordine hanno “sgomberato” Matteo Iacono che da quasi 150 giorni viveva dentro la piscina per difendere il diritto dei ragazzi disabili a poter fare un’attività fisica che li aiutava anche da un punto di vista psicologico. Conosco Matteo e non voglio stare qui a spiegarvi che persona stupenda è, non sto qui ad elencarvi gli incredibili risultati (sportivi e morali) che ha raggiunto la sua associazione in questi decenni, è solo che da semplice cittadino non riesco a capire PERCHE’ succedono queste cose.

Dico subito che da un punto di vista puramente legale Matteo ha le sue colpe, lo sa anche lui, ed evito di entrare nel merito di un contratto su cui invece ci sarebbe tanto da dire; questo è un aspetto giuridico che sta facendo il suo iter e sarà un giudice a stabilire i termini esatti di questa o altre questioni legali che potrebbero aprirsi in seguito.

Però da cittadino mi vengono in mente tante domande:

  • ma le ISTITUZIONI non dovrebbero fare di tutto per tutelare i diritti di ragazzi meno fortunati di noi?
  • ma dov’è finita la “funzione sociale” di chi amministra la “cosa pubblica”?
  • perché ormai le ISTITUZIONI si comportano come un qualsiasi ente privato che risponde solo a logiche economico-burocratiche?
  • perché si fa sgomberare Matteo quando si è ancora in attesa di una risposta da parte della Provincia ad una proposta di mediazione (l’ennesima) richiesta espressamente dal Presidente Testa in un recente incontro avuto in Provincia?
  • perché non si riesce a trovare una soluzione che tuteli i ragazzi dell’Associazione?
  • perché non si ha uguale decisione nello “sgomberare” gli infiniti sprechi a cui la politica ci ha abituato?
  • cosa se ne farà della piscina adesso?

noi saremo attentissimi a quale sarà il futuro della piscina, perché vogliamo capire…

Pin It

Related Posts

2 Responses to Perché?

  1. ivano scrive:

    solidarieta’ a quest’ uomo

  2. antonello scrive:

    Tra le cose che non vanno per i disabili come me e’ il SILUS del CPI di Pescara ! Permettono alle aziende di proporre tirocini a zero eruro in modo da non poterli accettare ! Cosi’ i furbetti evadono le leggi che obbligano ad assumere disabili in numero integrato ai loro effettivi dipendenti ! Prego contattatemi per esprimervi meglio tante cose che ho vissuto e sto vivendo con la pubblica amministrazione ! CIAO GRAZIE !

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>