pettinari_ispezione

Pettinari su manifestazione Punto Nascita Penne

by • novembre 12, 2015 • Argomenti, locali, nazionali, News, SocialeComments (0)546

Il Consigliere regionale Domenico Pettinari ha annunciato che “il Gruppo regionale del M5S non sarà presente, sabato pomeriggio, alla manifestazione contro l’imminente chiusura del Punto Nascita di Penne per non prestarsi a quella che si annuncia come l’ennesima pantomima del PD, un partito che continua a fingere in piazza di non sapere di essere al Governo nazionale e regionale”.

Pettinari spiega che “sebbene il M5S sia sempre stato e continuerà ad essere vicino ai Comitati cittadini e assolutamente contrario alla chiusura dei Punti Nascita, è giunto il momento di distinguersi tra chi vuole solo prendere in giro gli abruzzesi e chi persegue con coerenza le proprie battaglie, senza distinguo, in piazza come nelle sedi istituzionali. Non capisco il senso degli amministratori locali del PD di lotta e di governo, che nei territori continuano a fingersi contrari a determinati provvedimenti e poi sottoscrivono, senza batter ciglio, tutti i documenti imposti dal Governo nazionale.

Mesi fa – ricorda Pettinari – ho già sfidato pubblicamente il Sindaco di Penne ad essere conseguente con le sue posizioni e a stracciare la tessera del PD per protesta, visto che né il Governo regionale né quello Nazionale dimostrano di ascoltare le sue istanze e quelle dei suoi concittadini. Se sabato pomeriggio gli esponenti del PD, che hanno già annunciato di partecipare numerosi alla manifestazione, non stracceranno le loro tessere di partito davanti ai cittadini giustamente esasperati, vorrà dire che avremo avuto ragione noi, e anche questa volta, come con Ombrina, si è trattato del solito tentativo di costruirsi un alibi alla loro incapacità e irrilevanza politica.

II M5S – conclude Pettinar i- persegue da sempre una sola linea politica: quella della coerenza, un valore tutt’altro che populista, a differenza delle mere sceneggiate del PD abruzzese con le quali si cerca solo di sedare la rabbia dei cittadini per perpetuare le proprie poltrone.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>