CIMITERO2

POSSIBILI RISCHI IGIENICO SANITARI ALL’INTERNO DEL CIMITERO DI PESCARA

by • giugno 24, 2016 • Ambiente, Comunicati, locali, News, UncategorizedComments (0)592

POSSIBILI RISCHI IGIENICO SANITARI ALL’INTERNO DEL CIMITERO DI PESCARA

IL M5S RISPONDE ALLA CHIAMATA DEI CITTADINI E SCOPRE UNO SCENARIO RACCAPRICCIANTE  

 

“E’ uno spettacolo raccapricciante quello che ci siamo trovati davanti all’ingresso del cimitero dei colli: pezzi di bare disseppellite all’aria aperta, alcune ancora con dei lembi di stoffa appartenenti alle imbottiture o forse ai defunti. Buttati lì senza nessuna differenziazione, dentro a container predisposti  alla raccolta di legno o zinco. Rifiuti speciali insomma, ma che di speciale hanno solo il raccapriccio di uno spettacolo indecente dal punto di vista igienico sanitario nonché umano”. Questo il commento del consigliere comunale del M5SMassimiliano Di Pillo che sotto sollecitazioni di alcuni cittadini nel pomeriggio di ieri si è recato sul posto per vedere con i propri occhi quello che gli era stato raccontato.

 

“Chi entra al cimitero dei colli” spiega il consigliere “probabilmente avrà visto in fondo al piazzale tre container bianchi. Sono container per la differenziata e raccolgono zinco e legno, materiale che dopo l’esumazione viene considerato “rifiuto speciale”, e che obbligatoriamente  va tenuto lontano da chi va al cimitero per un breve saluto ai propri cari”.

“Un obbligo” continua Di Pillo “che però non viene eseguito, poiché accanto a questi container, ci sono dei distributori per la raccolta dell’acqua e delle scope, che i cittadini utilizzano per i fiori sulle tombe e per la pulizia dello spazio davanti al fornetto dei propri cari”.

 

“La pulizia del Cimitero dei colli” sottolinea Di Pillo “ da poco più di un anno è sotto la gestione di Attiva e che in questi mesi ha razionalizzato le spese attraverso un lavoro di censimento, esumando quasi 700 bare, per mettere a disposizione dei cittadini nuovi posti in un cimitero che da anni aveva esaurito spazi per la tumulazione. Ma lo smaltimento dei rifiuti speciali deve essere accurato garantendo la tutela sanitaria di chi frequenta il cimitero. Interrogheremo, perciò,  il Sindaco e la Giunta affinché vengano chiarite quali sono le criticità dell’operazione di esumazione e se ne sono a conoscenza, per capire in che modo l’amministrazione ha fornito gli strumenti adeguati all’azienda Attiva per svolgere il proprio lavoro in sicurezza( per i dipendenti e per i cittadini) e in che modo si intende risolvere a lungo termine, e non solo dopo la denuncia del M5S, questa situazione che, a quanto pare, non è isolata alla sola giornata di ieri”.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>