Spoltore a 5 Stelle – Diamo un taglio al passato

by • maggio 4, 2012 • locali, NewsComments (0)736

A Spoltore andiamo a votare, e votiamo M5S per dare un taglio al passato.

Buongiorno a tutti e buon 4 maggio 2012. Mancano solo due giorni al 6 maggio, giorno in cui potremo tutti tornare a votare anche alle elezioni comunali di Spoltore.

La campagna elettorale è ormai finita: questa sera, alle 19,45 ci sarà il nostro comizio finale a Piazza Atene, vi raccomando di intervenire! Domani ci sarà una pausa di riflessione e domenica mattina possiamo andare a depositare nell’urna una scheda intrisa di indignazione ma anche piena di speranza.

Noi del Movimento 5 Stelle faremo un solo comizio finale: la nostra gestione minimalista non ci consente di farne uno in ogni frazione come fanno i “partiti della porchetta”, ben foraggiati di soldi pubblici! Per questo abbiamo scelto Villa Raspa, perché è facilmente raggiungibile dalle aree più popolose di Santa Teresa e del Centro storico. Ci perdonino gli amici di Caprara, di Cavaticchi e di Villa Santa Maria e ci vengano a trovare lo stesso: anche dalle contrade più sperdute Villa Raspa è raggiungibile in quindici – venti minuti!

La campagna elettorale è stata per tutti noi una bellissima esperienza: i pochi accadimenti sgradevoli, che pure ci sono stati, com’è fisiologico, sono stati ampiamente ricompensati da una gran quantità di momenti entusiasmanti, talvolta esaltanti, perfino commoventi. Abbiamo parlato con tantissime persone, di loro, dei loro problemi e delle loro speranze, confrontato la loro visione del futuro con la nostra, ci siamo arricchiti spiritualmente.
Tuttavia vi devo confessare che sono preoccupato: quando tutta questa storia è iniziata avevo un’idea generica del degrado della politica spoltorese, un’idea da cittadino che si informa tramite quello che trapela dai media. Standoci dentro per qualche mese, purtroppo, ho avuto l’impressione che in realtà lo scenario di corruzione all’interno del nostro comune sia molto più profondo e diffuso. Spoltore si è rivelata ai miei occhi attenti una cittadina piena di belle persone, oneste, colte, sincere, che purtroppo sembrano come ostaggio di un’oligarchia di autocrati che hanno concentrato nelle mani proprie e dei loro familiari posti di potere, denaro, possibilità. La città ne soffre ma non sa come fare a scrollarsi di dosso questo giogo, è sfiduciata, molti, troppi si proclamano disgustati dalla politica e affermano di non voler andare a votare. Non fate questo errore! Questo significherebbe consegnare ancora Spoltore nelle mani dello lobby degli affari, del cemento, dell’immondizia!

Noi siamo convinti che Spoltore meriti di più, per questo abbiamo aderito al Movimento 5 Stelle nazionale ed abbiamo voluto far nascere questo progetto politico. Vogliamo che Spoltore diventi finalmente la città che merita di essere, la città degli spoltoresi ma anche delle nuove famiglie che vi si stanno insediando, una città attenta ai bisogni della gente comune, delle famiglie, dei giovani, degli anziani. Una città attenta a dare opportunità a tutti, rispettosa della cultura, dell’ambiente, della salute dei cittadini. Una città attenta a gestire in maniera sapiente ed equanime le risorse per dare una possibilità di crescita e di benessere a tutti e non solo agli amici e ai parenti degli amministratori. Una città agganciata culturalmente ai comuni migliori, alle realtà virtuose del nord e dell’Europa, che sappia intessere scambi di idee e di esperienze in una rete di saperi che consentano di trovare le soluzioni ottimali ai problemi di gestione del bene pubblico.

Per fare questo, però occorre voltare pagina: bisogna evitare di votare le coalizioni che riciclano vecchia politica e vecchi politicanti. Li conoscete meglio di me, sono infiltrati massicciamente nell’incredibile ammucchiata di Luciano Di Lorito, un’accozzaglia senza ideali costruita sperando di ottenere la somma dei voti dei candidati componenti, che non può avere altro ideale comune che quello della spartizione di tutto ciò che si riuscirà ad arraffare. Ma si sono riciclati anche dietro il sorriso rassicurante di Marina Febo, sostenuta nemmeno tanto nascostamente dal sindaco uscente e da Roselli.

Quindi, attenzione: per fare più bella, più pulita, più vivibile e sostenibile Spoltore, non affidiamoci a chi l’ha umiliata, sfruttata e calpestata per vent’anni. Andiamo a votare, e votiamo Movimento 5 Stelle.
Il passato l’abbiamo già visto, e non c’è piaciuto. Il futuro possiamo progettarlo insieme!

Carlo Spatola Mayo
Il Movimento 5 Stelle di Spoltore.

N.B. La campagna elettorale del Movimento 5 Stelle è a costo zero perché il Movimento non accetta i finanziamenti elettorali. Pertanto vi preghiamo, se condividete queste note, di farle girare a mezzo e-mail ai vostri contatti, sui social network o in ogni altro modo riterrete idoneo. Grazie della collaborazione.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>