Cotechino e lenticchie a 5 stelle

by • dicembre 23, 2013 • nazionali, News, Video, Video Alessandro di BattistaComments (0)2985

Per nulla al mondo daremo la fiducia a questo governo ma non per le sue indecenze, per le tasse aumentate, per la guerra che continuate a combattere in Afghanistan, per aver acquistato cacciabombardieri quando i cittadini fuori da questo palazzo, che sembra Versailles, muoiono di fame, per aver continuato a leccare i piedi all’Europa e alla banche… no non è questo, non è più soltanto questo. Abbiamo scoperto che non siete voi quelli che contano davvero. Che non siete voi quella casta dall’intelligenza sopraffina e dal potere immenso che credevamo di incontrare una volta entrati nelle istituzioni. Non siete voi a decidere, voi siete mediocri esecutori di ordini altrui. E non parlo degli ordini del Presidente Napolitano, un Presidente che voi avete eletto per la seconda volta, mai successo nella storia della Repubblica, un Presidente entrato in Parlamento che Stalin era ancora vivo, un presidente che era ministro degli interni quando venivano occultate le confessioni del camorrista Schiavone sulla Terra dei Fuochi, confessioni che il M5S ha fatto desecretare per salvare in Campania la vita a 4 milioni di cittadini avvelenati dai rifiuti tossici e dalle menzogne dei partiti!

No, parlo di poteri diversi che stanno dietro il governo e dietro allo stesso PD, parlo della casta vera, dei funzionari, dei burocrati e dei lobbisti che determinano le scelte dei partiti e dei ministri.

Pensavamo che la pressione esercitata dalla lobby Ligresti sul Ministro Cancellieri o quella dell’ENI su Alfano riguardo al caso Shalabayeva fossero scandali assoluti. No, è la prassi. In questi giorni il M5S ha scoperto e denunciato, perché in Italia ci sono cittadini come noi che detestano l’omertà, l’infestazione di questo palazzo, Tempio della legge o casa della buona politica come ama definirla la Presidente, da parte di mercanti venuti a piazzare markette per conto dei veri padroni dei partiti.

Nel PD non comandano i D’Alema, i Bersani, i Renzi o i Franceschini, questi personaggi sono gregari, sottoposti, subordinati. Oggi il PD lo comanda l’Ingegner De Benedetti che, per risolvere i guai delle proprie aziende esattamente come fece Berlusconi nel 94′ scende in politica muovendo i fili di Renzi. Il PD dopo aver salvato le aziende di berlusconi prova a fare lo stesso con quelle di De Benedetti. Ingegnere, si faccia eleggere, faccia le primarie e venga qui dentro, non mandi i suoi lobbisti o i sindaci assenteisti!

Il PD e’ in evidente stato confusionale, e lo credo bene, ha eletto un segretario che dopo essere stato ad Arcore va, regolarmente, negli uffici di De Benedetti a ritirare il compitino. Siete in totale disordine mentale. Approvate una legge contro i comuni che combattono il gioco d’azzardo e poi dite che è una porcata e la ritirate, inserite in questo decreto, il Salva Roma, una norma per privatizzare i servizi tra cui l’acqua e poi tornate indietro, votate l’emendamento Fraccaro del M5S che combatte lo strapotere dei palazzinari e poi provate, di nascosto, a cancellarlo in ogni modo. È dall’inizio della legislatura che il M5S combatte in Parlamento per cancellare lo scandalo degli affitti d’oro dei palazzi del potere. Come Palazzo Marini, che Luciano Violante, presidente della Camera, ha affittato nel 1997 al prezzo di 26 milioni di euro l’anno sottoscrivendo dei contratti senza clausola di recesso con il gentelmen romano, suo compagno di affarucci, Scarpellini. Meglio noto come “er cavallaro”. Ad oggi Palazzo Marini è costato ai cittadini 444 milioni di euro. Uno spreco vergognoso. Dopo 15 anni siamo riusciti dove tutti avevano fallito o avevano finto di provarci. Lo Stato con questa nostra proposta potrebbe risparmiare 12 miliardi. Ma il Pd ha provato a farla saltare due volte. Come sempre queste porcate la casta le fa sotto le feste di Natale o a Ferragosto. Quando vi abbiamo scoperti siete tornati sui vostri passi con la coda tra le gambe. Ora vi avvisiamo, o sistemate questa indecenza e riapprovate questa norma del M5S o comprate cotechino e lenticchie perché vi facciamo passare il capodanno qua dentro!

A questo ci avete costretto. Quando otteniamo dei risultati è solo calcando la mano, mai perché anche a voi interessa davvero il bene collettivo. Vi diciamo o passa il taglio alle auto blu o facciamo ostruzionismo, o combattiamo i palazzinari o passate Natale in aula, o la smettete di violentare la costituzione, voi ciurma di nominati entrati con un premio di maggioranza anticostituzionale, o noi cittadini occupiamo il tetto della Camera! Solo cosi’ riusciamo ad ottenere dei risultati per i cittadini.

Ma alla luce di tutto questo, dei De Benedetti, dei lobbisti colti in fragrante mentre la Presidente accompagnava alti prelati a passeggio per i corridoi di Montecitorio e magari tesseva le lodi di Francesco, del Santo o del Papa, uomini che avrebbero provato ribrezzo nel vedere come mercanteggiavate qui a Palazzo durante l’approvazione della legge di stabilità, beh alla luce di tutto questo, delle norme che escono dalla una porta e rientrano di notte dalla finestre a vostra insaputa grazie, appunto, al lavoro sporco di burocrati senza nome, alla luce di tutto questo voi colleghi della maggioranza siete sicuri di sapere sempre cosa state votando? E poi avete l’insolenza di accusare il M5S di essere comandato dall’alto… senti chi parla!

La verità, e sono felice di avere la libertà e il provilegio di dirlo in aula, è che chi ha finanziato le vostre campagne elettorali vi chiede sempre qualcosa in cambio. Hey, Onorevole, complimenti per l’elezione… ora ricordati di me, ho dato 100.000 euro al partito non lo scordare. Noi possiamo anche sbagliare, tutti sbagliano anche se aspettiamo ancora che un giornalista critichi una nostra proposta di legge, un nostro emendamento, un NOSTRO VOTO, ma comunque siamo liberi. Non abbiamo alcun desiderio di fare carriere politiche, non abbiamo investito migliaia di euro in campagne elettorali, non pensiamo che la politica sia un lavoro è servizio civile da fare durante un tempo limitato della nostra vita per poi tornare al proprio lavoro come tutti gli altri cittadini. E poi non ci interessano i soldi, per questo ci siamo tagliati i nostri stipendi e stiamo versando milioni di euro in un fondo per sostenere le piccole imprese italiane. Fatelo anche voi, copiateci, ricalcateci, scimmiottateci, prendetevi i meriti se volete, ma fate altrimenti il vostro immobilismo vi farà evaporare!

I cittadini nelle istituzioni, noi del M5S siamo entrati 8 mesi fa, 8 mesi, nessuno di noi era mai stato eletto, non dico alla Camera, ma in nessun consiglio comunale italiano. Ci chiamavano gli inesperti ma abbiamo dato, avendo tutti quanti contro, lezioni di etica, di coerenza e spesso anche di stratega politica.

Abbiamo tutti quanti contro, il Presidente della Repubblica che ci manca di rispetto, Letta che nei suoi discorsi in Parlamento al posto di parlarci delle sue idee attacca il M5S, abbiamo contro la mafia, la massoneria, gran parte del sistema mediatico, un’industria della menzogna tenuta in piedi dai soldi dello Stato, pensate noi cittadini paghiamo molti giornalisti per mentirci, abbiamo contro tutti i partiti, dalla cosiddetta sinistra con il portafogli a destra a Forza Italia che qualcuno vuole far credere che abbia qualcosa a che fare con noi. Speranza del PD usa queste frottole, si dimentica Speranza che governa con Alfano, un emissario di berlusconi all’interno della maggioranza. Speranza si occupasse di smentire la denuncia che abbiamo riguardo al lobbista che gli impone la modifica delle sue proposte, non l’ha ancora fatto ne lui ne il lobbista. O smentisce portando prove o si dimettesse, il Parlamento tanto non si accorgerebbe della sua assenza. Abbiamo contro i vertici dei sindacati, quei sindacati che si sono genuflessi davanti al potere i cui segretari, dalla Polverini a Cofferati passando per Epifani fanno tutti, casualmente, carriere politiche. Abbiamo contro l’europa che ci definisce populisti perché prima di dare si soldi alla Banca Centrale Europea e rispettare accordi presi all’insaputa dei cittadini vogliamo dare un lavoro, una casa e un futuro al popolo in difficoltà.

Contro tutto e tutti e in 8 mesi abbiamo:

  • fatto decadere l’ex Senatore Berlusconi grazie al voto palese al Senato, con il voto segreto sapete tutti che Berlusconi si sarebbe comprato qualcuno di voi come sempre ha fatto!
  • Abbiamo salvato la costituzione dallo scempio della deroga all’art 138,
  • abbiamo rifiutato i rimborsi elettorali mentre voi parlate di leggi, leggine, leggette. Ridate ai soldi ai cittadini, vendete le vostre proprietà e ridateci i 2,7 miliardi di euro che vi siete intascati, FUORI la grana!
  • Grazie al nostro Presidente Fico abbiamo scoperto i favori che la RAI fa a Comunione e Liberazione e abbiamo cancellato un contratto da 700.000 euro
  • Abbiamo smascherato le vostre leggi truffa sulle false abolizioni delle province e del finanziamento ai partiti;
  • abbiamo, in questa settimana, salvato i comuni che vogliono combattere le slot machine;
  • abbiamo, in questa settimana, salvato il referendum sull’acqua pubblica dai vostri indecenti tentativi di privatizzare;
  • abbiamo rinunciato a tutti i nostri privilegi, non abbiamo un’auto blu anzi ve le stiamo togliendo una ad una;
  • abbiamo fatto approvare una legge che inserisce i reati ambientali nel codice penale. Voi neppure l’avevate pensata durante la discussione delle mozioni sulla Terra dei Fuochi.
  • Abbiamo in 8 mesi abbattuto Bersani e Monti, responsabili quanto Berlusconi delle tragedie che vive il popolo italiano.
  • Abbiamo dimostrato che la politica si può fare senza i soldi dei cittadini mentre a voi interessano solo quelli. La vita è molto altro, che pensate, che il denaro ve lo potrete portare anche all’altro mondo? Le casse da morto con le casseforti incorporate non le hanno ancora inventate grazie a Dio.
  • Abbiamo dimostrato che la coerenza è un valore e che l’onestà è una virtu’.

Ed è sull’onestà che il M5S intende costruire una nuova Italia, ed è possibile, la vittoria è dietro l’angolo ma possiamo farcela a patto che tutti i cittadini facciano la loro parte. Mi rivolgo a tutti i cittadini, noi parlamentari, vostri dipendenti del M5S da soli non ce la facciamo! E’ impossibile. Abbiamo a che fare con poteri forti, molto forti, con uno Stato incancrenito dal malaffare e dall’ipocrisia dilagante. C’è bisogno di tutti voi ma ce la possiamo fare. Però svegliamoci, gli illusionisti sono colpevoli, ma chi si lascia illudere è altrettanto responsabile. Il tempo della delega, dei salvatori della Patria pompati dalle televisioni, il tempo del “vediamo se con lui cambia qualcosa” è FINITO! Nessuno ci salverà a parte noi stessi. Ma ce la faremo, siamo entrati con il TUTTI a casa, ora è già vecchio, abbiamo dimostrato di saper smascherare le indecenze del governo, non sapete quanto tempo passiamo a leggere e rileggere fino all’ultima riga i decreti che arrivano. Ci siamo formati, anche se sono passati solo 8 mesi, abbiamo già acquisito l’esperienza per governare questo Paese ridotto in macerie e rilanciare un nuovo rinascimento che farà diventare l’Italia la nazione più bella del mondo.

Alessandro Di Battista

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>